Yoga e Mindfulness in azienda

Yoga on the Job: il benessere al lavoro

Non andiamo al lavoro per fare ginnastica, non è vero? 🙂
Non in senso stretto, ma l’ufficio è spesso il luogo dove passiamo la gran parte delle ore della nostra giornata, e i colleghi le persone che frequentiamo per più tempo. Se non possiamo chiamarlo fitness, si tratta comunque di esercizio, e dal punto di vista dell’impegno fisico e mentale di un esercizio notevole.
Dobbiamo fare in modo che questo largo tempo della nostra vita sia vissuto nel miglior modo possibile, perché costituisce una parte importante della nostra esistenza complessiva e ha un ruolo determinante nella costruzione dei nostri pensieri, del nostro stato d’animo, e nella gestione delle nostre energie.
E allora, quando si parla di benessere lavorativo, prendiamo questa definizione molto sul serio!
Il benessere lavorativo significa in soldoni il benessere di circa il 75% della nostra vita attiva (quella da svegli), se non contiamo gli straordinari e gli orari di alcune particolari categorie di lavoratori, che vanno molto oltre le otto ore standard giornaliere.

Il benessere lavorativo passa per una postazione comoda, buone relazioni con i colleghi, una retribuzione adeguata, la riduzione dello stress, il riconoscimento del proprio valore e l’individuazione di obiettivi in grado di motivarci.
Purtroppo queste componenti non sempre sono accessibili e non sempre possono essere garantite da una buona amministrazione.
L’ufficio non è più solo un luogo di produzione, ma è sempre più un luogo di relazione. Per imparare a “stare” in questa relazione è importante una buona dose di educazione e la consapevolezza che la gestione del tempo del lavoro è la gestione di una parte tanto importante della nostra vita.

Yoga on the Job: il benessere al lavoro
Yoga on the Job: il benessere al lavoro

È possibile imparare ad essere felici al lavoro tramite l’esercizio?

Sì, è possibile, se l’esercizio coinvolge tanto la mente che il corpo. Lavorando siamo assorbiti in un ambiente che richiede la nostra piena presenza fisica e mentale. Dobbiamo essere concentrati, attivi e reattivi, riposati, rilassati e vigili.

Sai che lo Yoga è in grado di garantire tutto questo?
Ho iniziato a lavorare in azienda tanti anni fa. Ancora più in là nel tempo avevo indirizzato lo studio dello Yoga all’educazione dei piccoli, e in questo contesto avevo fatto l’esperienza di una pratica da condividere, da imparare e realizzare “insieme”. Lo Yoga non era più solo una disciplina solitaria, ma era strumento per stabilire relazioni, mezzo di comunicazione e contatto. Mi resi conto delle possibilità che aveva nelle dinamiche di gruppo, e dai bambini ho imparato e tratto quello che poi ho potuto utilizzare con i grandi (che altro non sono che piccini cresciuti) nel loro ambiente di lavoro.

Yoga on the job foto: freepik.com

Che cos’è lo Yoga e perché serve a lavorare meglio?

Il termine Yoga deriva dalla radice sanscrita Yug, che significa “unire”. Unire cosa? Tutte le componenti del nostro essere: corpo, mente, spirito.

A cosa serve essere “uniti”? Serve a rimanere stabili, centrati, forti… e felici. E a rendere più felici le persone intorno a noi. Sicuro? Sì, sicuro. Perché la maggior parte dei problemi di comunicazione (discussioni, prese di posizione, rifiuto dell’opinione dell’altro) derivano dall’insicurezza e dalla poca consapevolezza delle nostre fragilità. Se le rifiutiamo riescono ad avere la meglio su di noi.
Più siamo integri e più possiamo essere sereni. Più siamo sereni e più siamo tolleranti e rilassati nelle relazioni con gli altri, e abbiamo la chiarezza per focalizzare e raggiungere i nostri obiettivi.
Vedete adesso la relazione con il lavoro?
Bene, senza bisogno di diventare maestri possiamo imparare alcune tecniche di respirazione, Asana e altri esercizi molto utili, da praticare anche in ufficio e da provare in determinate situazioni per verificarne l’effettiva l’utilità.

Yoga, e poi?

Non imparerai solo un po’ di Yoga.
Insieme praticheremo la meditazione, la mindfulness, e impareremo che cosa significa open dialogue.
Open cosa? Open Dialogue, dialogo aperto. Lo scopo di ogni comunicazione è mettere in relazione, aprire alla comprensione (altrimenti non avrebbe senso l’atto stesso di comunicare), ma nella vita di tutti giorni e soprattutto in condizioni di difficoltà, pericolo o emergenza possiamo dimenticarlo. O meglio, possiamo dimenticare le regole che stanno alla base della comunicazione. Le tecniche di Open Dialogue ci aiutano a trovare, in ogni contesto in cui sia necessario scambiare informazioni, la chiave per ascoltare correttamente l’altro e per fare il modo che qualsiasi dialogo sia fruttuoso e arricchente.

In pratica

Quelli che seguono sono degli spunti, dal più materiale al più astratto, che possono darti un’idea di cosa significa utilizzare tutti questi strumenti in un luogo di lavoro. Sono solo alcuni, ma spero serviranno di ispirazione:
– Possiamo utilizzare lo yoga per mantenere una corretta postura ed evitare disturbi alla colonna e alle articolazioni
– Possiamo utilizzare lo yoga per aiutare gli altri a fare lo stesso 🙂
– Possiamo utilizzare lo yoga per migliorare la nostra sensibilità corporea, il contatto e la convivenza con gli altri, anche sul luogo di lavoro
– Possiamo migliorare, attraverso il contatto gentile e consapevole, l’empatia con i nostri colleghi
– Possiamo richiamare la tranquillità della mente in situazioni di urgenza o di pericolo
– Possiamo richiamare la tranquillità della mente in situazioni di conflitto, e garantirci l’equanimità nell’affrontare i problemi
– Possiamo acquisire delle competenze comunicative utili a risolvere i conflitti
– Possiamo acquisire delle competenze comunicative utili migliorare i nostri risultati personali e del nostro gruppo di lavoro.

Yoga on the job foto: freepik.com

Come procediamo?

Per prima cosa sarà utile organizzare un incontro conoscitivo sul tuo luogo di lavoro. Senza impegno, mi parlerai di come è strutturato, di te e dei tuoi colleghi o dipendenti, di quello che funziona e di quello che vorresti migliorare, di situazioni complesse e punti critici. Verificheremo insieme se un programma di YOGA ON THE JOB può fare al caso vostro, e se pensi di sì pianificheremo una o più attività secondo alcuni dei programmi che ho predisposto per contesti come il tuo.
Alcuni esempi:

ONE DAY

Intensivo di un giorno. Apprenderai alcune tecniche di base da mettere in pratica immediatamente nel tuo ambiente di lavoro.

Durata: 1 giornata lavorativa (8 ore, 9-13 e 14-18)

Programma:

  • 2 sessioni di Hata Yoga (esercizi individuali e in coppia)
  • 2 sessioni di Nidra Yoga
  • 2 sessioni di meditazione
  • 1 sessione di Yoga applicato alla postura
  • 1 sessione di Mindfulness
  • 1 sessione di Open Dialogue

STEADILY

Incontri settimanali. Apprenderai le tecniche principali dello Yoga, della meditazione e della mindfulness e approfondiremo le loro applicazioni nel contesto lavorativo. Ci daremo degli obiettivi e condivideremo momenti dedicati al confronto e alla verifica del loro raggiungimento.

Durata: 2 ore a settimana per un periodo variabile, da pianificare in base agli obiettivi (9-11)

Programma (da personalizzare in base agli obiettivi):

  • sessioni di Hata Yoga (esercizi individuali e in coppia)
  • sessioni di Nidra Yoga
  • sessioni di meditazione
  • sessione di Yoga applicato alla postura
  • sessione di Minfulness
  • sessione di Open Dialogue

ON DEMAND

Incontri a chiamata e secondo le esigenze del momento. Gli incontri ON DEMAND seguono necessariamente un primo incontro ONE DAY, perché la loro organizzazione è possibile se ci si è già conosciuti e si ha avuto un primo contatto con la materia.

Durata: variabile, in base agli obiettivi (9-11)

Programma (da personalizzare in base agli obiettivi):

  • sessioni di Hata Yoga (esercizi individuali e in coppia)
  • sessioni di Nidra Yoga
  • sessioni di meditazione
  • sessione di Yoga applicato alla postura
  • sessione di Minfulness
  • sessione di Open Dialogue

Naturalmente ognuno di questi programmi è personalizzabile e modulabile, e deve esserlo per adattarsi con precisione e garbo alla tua situazione specifica.

Vuoi saperne di più?

Il costo degli incontri varia in base al numero dei partecipanti e al programma richiesto, per questo non vedi i prezzi pubblicati su questa pagina. Ma se sei interessat@ a questo progetto per la tua azienda non farti problemi a contattarmi e a richiedere tutte le informazioni di cui hai bisogno. Puoi scrivere una mail all’indirizzo lorena.pajalunga@gmail.com o inviare un messaggio WhatsApp al numero +393407372841.
YOGA ON THE JOB, il benessere al lavoro!